Superbonus 110%: cosa significa, chi ne ha diritto e quali prodotti usare per ottenerlo

Ora è ufficiale. Il Superbonus 110% è legge dopo che il Decreto Rilancio ha ricevuto l’approvazione del Senato.

In questo articolo vedremo passo passo cosa significa e come funziona il Superbonus 110%, come ottenerlo con i prodotti Tecnostuk e perché è un’occasione imperdibile per rifarvi casa a costo zero e risparmiare sulle bollette future.

Una volta letto l’articolo, conoscerete l’argomento nei minimi dettagli e questo vi permetterà di beneficiarne con totale consapevolezza.

Ecco quindi gli argomenti che vedremo insieme.

Analizziamoli subito uno a uno.

Cosa significa Superbonus 110% e come funziona?

Il Superbonus 110% è la maxi detrazione sulle vostre spese (dal 1 luglio al 31 dicembre 2021) per gli interventi di efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica veicoli elettrici.

Facciamo subito un esempio chiaro per capire:

volete fare un intervento sulla vostra abitazione, questo intervento rientra nelle categorie coperte dal Superbonus e ha un costo di 1.000 euro. Sfruttando il bonus avete zero spese perché l’impresa/professionista che realizza il lavoro viene rimborsata direttamente dalla banca con un importo pari al costo totale più il 10%.

Quindi, 1000 euro + 10% = 1100 euro.

Sì, in questo modo i vostri lavori sono totalmente gratis. Non dovete anticipare soldi all’impresa, non dovete aspettare il rimborso delle banche e quindi potete rifarvi casa gratis.

Ma c’è di più. Interventi del genere vi permettono di ridurre le dispersioni termiche di casa vostra risparmiando così soldi sulle bollette future.

Bene, dopo questo quadro generale focalizziamoci sul Superbonus 110% in relazione agli interventi di efficienza energetica e partiamo dalla domanda più gettonata.

Chi ha diritto al Superbonus 110%?

Con “interventi di efficienza energetica” si intende l’isolamento termico delle superfici opache orizzontali o verticali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza maggiore del 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio stesso (ad esempio il cappotto termico).

Nella pratica, ecco chi ha diritto al Superbonus 110%:

  1. le persone fisiche su un numero massimo di due unità immobiliari (quindi sì alle seconde case tranne quelle di lusso, castelli e ville);
  2. i condomini;
  3. gli istituti autonomi case popolari;
  4. le organizzazioni sociali senza scopo di lucro;
  5. le società sportive dilettantistiche per lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Ci sono però da rispettare dei requisiti per il Superbonus 110% che riguardano i tetti di spesa massima e le procedure di realizzazione lavori.

Procedure e requisiti per il Superbonus 110%

Iniziamo vedendo i 3 casi di spesa massima per i vostri lavori:

  1. 50.000€ per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno;
  2. 40.000€ moltiplicati per le unità immobiliari dell’edificio se ha dalle due alle otto unità immobiliari. (Esempio: edificio con 6 unità immobiliari→ 40.000 x 6 = 240.000€ di spesa massima);
  3. 30.000€ per lo stesso concetto appena spiegato, ma qui l’edificio ha più di otto unità immobiliari. (Esempio: edificio con 10 unità immobiliari→ 30.000×10= 300.000€ di spesa massima.

Gli altri semplici parametri da rispettare riguardano invece obiettivi e procedure di lavoro. E sono:

Incremento energetico: l’edificio deve migliorare di almeno due classi energetiche, o raggiungere la classe energetica più alta (fra poco vedremo com’è possibile).

Certificazione di riuscita: un tecnico (che non pagate voi) deve stipulare un attestato di prestazione energetica (APE), prima e dopo il lavoro, per testimoniare il miglioramento energetico avvenuto.

Facciamo un altro esempio molto semplice:

volete fare un intervento di termoisolamento, conoscete il Superbonus 110% e quindi vi chiedete cosa dovete fare.

Bene, il primo step è contattare un’impresa specializzata che a sua volta si appoggia ad un tecnico, il quale viene a casa vostra per capire se è possibile effettuare i lavori. In sostanza, il tecnico vi dice se è possibile o no l’incremento di due classi energetiche.

Se la risposta è sì, l’impresa procede con il lavoro e una volta finito, il tecnico verifica se è avvenuto l’incremento energetico di due classi energetiche o è stata raggiunta quella più alta. A questo punto compila la certificazione per testimoniare i risultati.

Ma ora vi starete chiedendo: “come ho la certezza che l’impresa faccia un buon lavoro e raggiunga gli standard richiesti?”

La risposta è: prodotti di qualità e standard certificati.

Prodotti consigliati per il Superbonus 110%

Cosa si intende per “qualità e standard certificati?”.

Il decreto dell’11 ottobre 2017 elenca i valori che i prodotti devono avere per essere in grado di raggiungere gli obiettivi di cui abbiamo parlato prima, ossia miglioramento energetico, certificazione ecc. ricordate?

Di conseguenza, il risultato è garantito se usate prodotti con questi valori.

E proprio i nostri prodotti Tecnostuk rispettano a pieno i requisiti, come dimostra il rapporto di prova Certimac, ente di certificazione materiali per costruzioni.

Sono tre questi prodotti. Analizziamoli in breve:

Kalorfix: una resina acrilica da usare nella fase di approccio al muro, la prima fase. Si applica con rullo o pennello direttamente sui muri freddi/umidi per isolarli e ottenere così un recupero termico. Per approfondire ecco la scheda prodotto.

Freddo Stop: un rivoluzionario rivestimento termoisolante da usare nella fase intermedia, quindi dopo Kalorfix. Si applica come una pittura e aumenta la temperatura dei muri di 5/6 gradi. Ecco l’approfondimento su Freddo stop.

Termika Mix: una soluzione per la fase finale, quindi da usare dopo Freddo Stop, che rende termica qualsiasi idropittura e smalto all’acqua, senza fare polvere. In questo modo Termika mix elimina dispersioni termiche, condense e formazione di umidità/muffe. Ecco la scheda prodotto per approfondire.

Come avrete intuito, questi prodotti fanno parte di un unico ciclo di lavorazioni e quindi sono complementari, cioè vengono usati insieme per garantirvi un risultato certo.

Ma c’è di più. Gli interventi di cui abbiamo parlato finora, spesso richiedono un notevole allargamento dei muri dell’abitazione e questo non sempre è possibile per vari motivi come ad esempio la mancanza di spazio.

Ecco allora l’elemento differenziante: i nostri prodotti infatti vi aiutano anche dal punto di vista pratico.

Lo spessore che si ottiene applicandoli equivale a circa 0.5 mm perché sfruttiamo una tecnologia che consente di avere un grande potere termoisolante con poco spessore.

Vi basterà quindi consigliare questi tre prodotti all’impresa/professionista che contatterete e così guadagnerete entrambi: voi non pagherete niente e chi realizzerà i lavori otterrà risultati che gli permetteranno di ricevere il Superbonus 110%.

Qualità, semplicità e praticità= Tecnostuk.

Ora che conoscete l’argomento a 360 gradi non vi resta che fare il primo passo e contattare il professionista di turno, ma se avete ancora bisogno di dettagli sui nostri prodotti non esitate a contattarci.

SEDE AMMINISTRATIVA E STABILIMENTO

Bellusco
Viale dell’Artigianato, 17/21
20882

SEDE LEGALE

Bergamo
Via Mazzini, 16/c
24128

CONTATTI

T. 039 6840131
F. 039 6200205
E. info@tecnostuk.it

© Tecnostuk Srl • C.F. e P.IVA 02517120164 • Iscrizione registro Imprese di Bergamo n. 02517120164 • REA 300497 • Capitale Sociale : € 25.500,00 i.v. • Informativa Privacy