Rischi delle muffe tossiche per la salute umana: che malattie causano e come eliminare la muffa dannosa?

ByThomas

Rischi delle muffe tossiche per la salute umana: che malattie causano e come eliminare la muffa dannosa?

Quando la muffa si crea all’interno di casa o di uno spazio chiuso molto spesso il primo istinto è quello di volersene liberare per una questione prettamente estetica: la muffa può causare chiazze scure sulle superfici e di certo non sono uno spettacolo gradevole.

Sebbene il fattore estetico sia indubbiamente importante, non dobbiamo dimenticare che l’esposizione alla muffa può causare anche danni negli esseri umani, soprattutto in soggetti con alcune patologie.

Andiamo a vedere quali sono i rischi della muffa per la salute e il perché questo fungo può essere dannoso per l’organismo.

Quali sono le muffe tossiche?

Non tutte le muffe sono dannose per l’organismo; alcune varietà possono però causare problemi di salute.

Ecco le più frequenti:

Cladosporium

Questo fungo è comunemente conosciuto con il nome di “muffa nera” proprio a causa del suo colore scuro, dovuto a un pigmento nero che funziona come uno scudo di protezione contro la luce ultravioletta.

Aspergillus

La famiglia dell’Aspergillus comprende centinaia di specie di muffe differenti, per questo motivo le colonie di questi funghi possono avere aspetti diversi: verdi, bianchi, rosa, gialle, etc.

Alternaria

Questa muffa è una nota conoscenza dei soggetti allergici poiché è tra gli allergeni più comuni; ha un aspetto grigio, verde o marrone e si diffonde con moltissima facilità anche dentro casa.

Stachybotrys Cartharum

Le colonie di questo fungo sono di colore nero brillante e le sue spore possono vivere anche per 10 anni! Si diffondono piuttosto facilmente, anzi, spazzolare questa muffa per rimuoverla rischia di farla disperdere nell’atmosfera.

Penicillium

Questa muffa è particolare: alcune specie sono del tutto innocue e commestibili (ad esempio per la produzione di formaggi), altre hanno cambiato la storia della medicina e dell’umanità (la penicillina è stato il primo antibiotico!); altre, invece, possono essere dannose per persone e animali.

Quali sono i sintomi dell’esposizione alle muffe tossiche?

In un nostro precedente approfondimento abbiamo menzionato il report “Damp Indoor Spaces and Health (in italiano: “L’umidità negli spazi chiusi e la salute”) dell’Istituto di Medicina degli Stati Uniti.

Questo studio ha dimostrato come l’esposizione alla muffa negli spazi chiusi possa provocare infezioni all’apparato respiratorio superiore anche in persone sane, arrivando a causare anche asma e polmonite nei soggetti predisposti.

Tuttavia i problemi respiratori sono solo uno dei sintomi che possono provocare le muffe tossiche negli esseri umani; ce ne sono molti altri (che dipendono dal tipo di muffa a cui si è esposti) e possono essere:

  • dermatiti e problemi alla pelle
  • infezioni degli occhi e del naso
  • asma
  • infezioni delle unghie
  • infezioni dei condotti uditivi
  • riniti allergiche
  • dispnea (difficoltà nel respirare)
  • tosse
  • febbre
  • mal di testa
  • mal di gola
  • diarrea
  • malessere generale

 

Di solito i soggetti immunodepressi (malati di AIDS, pazienti oncologici, etc.) sono più predisposti alle infezioni da muffa tossica che, però, possono manifestarsi anche nei soggetti sani.

Come sapere se si è esposti a una muffa tossica?

Di solito il primo indicatore della presenza di muffa in casa è il tipico odore di umidità; in questo caso è necessario ispezionare il locale da dove arriva l’odore per individuare la colonia di funghi (di solito sono nelle aree calde e umide).

Un altro modo per accorgersene è la presenza di muffa visibile sulle pareti o sulle superfici.

 

Cosa bisogna fare se siamo stati esposti a una muffa tossica?

Individuarla precocemente diminuisce in maniera drastica il rischio di sviluppare problemi di salute o infezioni.
Nel caso di aver scoperto muffa in casa e aver sperimentato problemi di salute è necessario rivolgersi al medico e altrettanto necessario è eliminare subito la muffa.

 

Come eliminare per sempre le muffe tossiche senza che tornino? Muffa K.O.

Quando la nostra salute e quella dei nostri cari è in gioco non possiamo affidarci ai metodi fai-da-te: non solo questi rimedi spesso sono inefficaci ma nei casi più estremi possono anche peggiorare la situazione.

Il prodotto professionale che assicura una rimozione totale della muffa tossica senza rischio di recidive è Muffa K.O., un prodotto ecologico e traspirante a tripla azione:

  • igienizza la superficie macchiata dalla muffa
  • copre e sbianca le macchie in modo istantaneo
  • evita efficacemente che la muffa si formi di nuovo

 

La sua applicazione è facilissima in modo che chiunque possa utilizzarlo: ecco un video dimostrativo!

Vuoi acquistare Muffa K.O.? Da questa pagina scopri tutti i rivenditori dai quali puoi acquistarlo, e se hai domande riguardo al prodotto non esitare a scriverci!

About the author

Thomas administrator